Giovanni Lombardi: Gli studi

Giovanni Lombardi negli anni ‘80 inizia la sua carriera quando intraprende gli studi nel settore economico. La Laurea conseguita nel 1985 all’Università di Salerno è solo un trampolino di lancio. La facoltà di Economia e Commercio era una delle più ambite nell’Università che oggi conta ben 4 sedi.

Ottenuta brillantemente la laurea, Giovanni Lombardi sostiene un master in diritto tributario all’Università Bocconi di Milano. Le competenze economico vanno a fondersi con quelle giuridiche. Poco dopo, anche per il master alla Bocconi, è già arruolato dalla Arthur Andersen. La prima società mondiale di revisione e certificazione dei bilanci con sede negli Stati Uniti puntava su giovani italiani per costruire i dirigenti del futuro e Lombardi è una delle figure scelte.

Image module

Giovanni Lombardi: l’attività lavorativa

Le spiccate doti nel settore economico, lo portano a sostenere anche un corso di formazione di auditing contabile in Spagna, alla Arthur Andersen Education Center. Il corso successivo si tiene in Usa, a St. Charles, dove Giovanni Lombardi si specializza in EDP auditing.

Giovanni Lombardi ritorna in Italia con una formazione di altissimo profilo. Nonostante il fascino degli Stati Uniti, a 26 anni sceglie ‘Italia. A convincerlo è la proposta, arrivata alla fine del 1989, all’epoca irrinunciabile, per diventare dirigente responsabile di pianificazione strategica e controllo del Banco di Napoli Holding.  Nel 1994 è già vicepresidente della Sim BN Fumagalli Soldan, società di intermediazione finanziaria del Banco di Napoli. Lavora a stretto contatto con Ettore Fumagalli, presidente del comitato direttivo degli agenti di cambio italiani dal 1983 al 1988. Fumagalli, poi, diventa presidente della Federazione delle Borse della Comunità Economica Europea, che ha dato vita all’attuale Unione Europea.

La carriera di Giovanni Lombardi all’interno del Banco di Napoli è di altissimo profilo. Fino al 1999 ricopre ruoli di grande importanza, tutti orientati a una responsabilità sempre più crescente all’interno della Banca, all’epoca tra le principali in Italia.

Image module

Giovanni Lombardi: Amministratore Delegato

In carriera anche un’esperienza, breve per sua scelta, nel 2003 con il gruppo Credem, del quale diventa dirigente. La carriera bancaria però non è la principale ambizione di Giovanni Lombardi, nonostante la passione e i ruoli dirigenziali ricoperti anche se in giovanissima età. Dopo il passaggio alla Credem, diventa amministratore delegato di un gruppo nel settore della dialisi. In poco tempo, la società che vanta dieci ambulatori, diventa il terzo gruppo campano per la cura delle patologie renali croniche, il secondo in Italia. Una crescita esponenziale. Un successo che gli consente di acquisire l’esperienza necessaria per dar vita al gruppo Nefrocenter.  La nascita, nel 2012, ha un obiettivo fondamentale, quello che è stato sempre il dogma dell’imprenditore Giovanni Lombardi: avere strutture all’avanguardia per offrire servizi di qualità con un’assistenza efficiente e rapida.

In pochi anni, il gruppo Nefrocenter si espande senza mai rinunciare alla qualità. Oggi vanta 36 strutture sanitarie, di cui ben 24 centri di emodialisi, 6 centri di diabetologia, 2 centri di cardiologia, 1 centro di diagnostica per immagini, 1 centro di riabilitazione, 1 centro di neurologia e 1 laboratorio di analisi cliniche. Lombardi non trascura la ricerca. Nel 2018 viene fondato il Nefrocenter Research e nello stesso anno l’azienda entra nel settore Pharma, con l’acquisizione dell’industria farmaceutica La.Fa.Re.