LND, prolungato il calciomercato: tutte le date

LND, prolungato il calciomercato: tutte le date

LEGA NAZIONALE DILETTANTI CALCIOMERCATO – Attraverso una nota ufficiale, la Lega Nazionale Dilettanti (LND) ha comunicato le nuove date di inizio e fine delle finestre di calciomercato valide per il calcio dilettantistico. Definiti, dunque, “tempi e modalità per l’invio delle liste di svincolo, per le variazioni di tesseramento e per i trasferimenti tra società del settore dilettantistico e fra queste e società del settore professionistico”.

Lega Nazionale Dilettanti, le nuove date del calciomercato

Per i trasferimenti dei calciatori tra società appartenenti alla Lega Nazionale Dilettanti, la nuova finestra di calciomercato partirà il 1 dicembre 2020 e terminerà il 26 febbraio 2021 alle ore 19. Stessa data di chiusura per i giocatori professionisti che hanno risolto il contratto: potranno tesserarsi entro il 26 febbraio, così come tutti i calciatori provenienti da una federazione estera. Le liste di svincolo suppletive, invece, avranno come ultimo giorno utile il 7 gennaio 2021 alle ore 19. Il tesseramento dei giocatori svincolati in questo periodo dovrà avvenire a far data da venerdì 8 gennaio 2021.

Riforma dello Sport e vincoli: la risposta della LND attraverso le parole del presidente Cosimo Sibilia

“Le norme sul vincolo sportivo presenti nei decreti attuativi rappresentano una grave minaccia per l’esistenza del calcio dilettantistico. Questo a partire dalle scuole calcio, coinvolgendo l’intera filiera dell’attività giovanile, che è la vera risorsa del movimento unitamente all’attività delle prime squadre fondata principalmente sulla valorizzazione dei giovani. Il vincolo di tesseramento, invece, assunto con le tutele già presenti, costituisce un elemento essenziale di sussistenza per ogni singola società dilettantistica. Pertanto va mantenuto nella sua attuale regolamentazione. Non esistono, in senso assoluto, forme d’indennizzo che possano surrogarlo. E poi come si può pensare, specie in questo particolare momento storico, di mettere sulle spalle delle ASD anche il fardello dei rapporti di lavoro, dimenticando completamente i sacrifici e gli oneri già pesantissimi che gravano su realtà che basano la loro opera sul volontariato?”. 

Cosa dice il decreto del Consiglio dei Ministri

“Il decreto legislativo sul lavoro sportivo” – si legge sul sito ufficiale della LND – assesterà un duro colpo alle ASD e SSD. Queste dovranno considerare i loro atleti dilettanti come lavoratori iscritti alla Gestione Separata INPS con aggravio di costi e incombenze di versamenti, registrazione, ecc. Fermo restando che quei contributi non arriveranno mai ai destinatari. In quanto la vita sportiva di un atleta si esaurisce nell’arco di pochi anni e la loro concorrenza ad una futura ipotetica pensione consterebbe di poche decine di euro”.

LEGA NAZIONALE DILETTANTI, LE DATE DEL CALCIOMERCATO: per saperne di più

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://giovanni-lombardi.it/wp-content/uploads/2017/04/bg-slider.png);background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 200px;}