Outlook 2021, investimenti e mercati: parla Joseph Little

Outlook 2021, investimenti e mercati: parla Joseph Little

OUTLOOK 2021 INVESTIMENTI MERCATI – La banca di investimenti per il prossimo anno è di certo argomento di discussione deli specialisti del settore. Con la pandemia di Coronavirus, infatti, nel 2020 abbiamo assistito ad un andamento altalenante dei mercati, con market-moving davvero imprevedibili e di difficile gestione da parte degli investitori.

Outlook 2021, investimenti e mercati: parla Joseph Little, Global Chief HSBC Global AM

“Il ritmo del ciclo di mercato è stata la caratteristica più sorprendente dei mercati finanziari nel 2020. La rapidità senza precedenti dei movimenti unita all’incessante susseguirsi degli eventi market-moving hanno fatto sì che gli investitori facessero fatica a riprendere fiato. Una delle principali conseguenze della crisi e della rapida impennata del 2020 è che la linea del mercato dei capitali ha assunto un trend al ribasso e si è poi appiattita. Nel 2021 ci troveremo di fronte a un regime caratterizzato da rendimenti attesi più bassi per un periodo di tempo prolungato, che richiede un’attenta gestione”.

Sull’economia della ricostruzione

“La velocità della ripresa globale nel terzo trimestre del 2020 è stata sorprendente, ma adesso sta attraversando una fase di appiattimento. Ci troviamo nella fase della “economia della ricostruzione”. La cadenza precisa della ripresa – anche se possiamo aspettarci una reflazione più rapida nel 2021 – dipende dalla nostra collocazione geografica, dal vaccino e dal sostegno politico. Negli Stati Uniti, un maggiore impulso economico, un intervento politico più marcato, la volontà di convivere con il virus e di essere in prima linea per il vaccino dovrebbero contribuire a sostenere un relativo vantaggio di crescita. L’Europa, invece, deve affrontare alcune sfide significative a breve termine, tra cui una seconda ondata del virus e la contrazione economica nel quarto trimestre. Una volta gestite queste sfide, stimiamo una forte ripresa nel primo semestre del prossimo anno, anche se l’ultima battuta d’arresto aumenta il rischio di conseguenze economiche derivanti dalla crisi”.

Il punto sui paesi asiatici

“In linea generale, i paesi asiatici hanno implementato una strategia più efficace per contenere la diffusione del virus e ci aspettiamo un miglioramento ciclico nel 2021. Tuttavia, come in altre parti del mondo, è previsto un affievolimento dello slancio della crescita. La diffusione del vaccino e l’allentamento delle restrizioni sui viaggi all’estero dovrebbero, alla fine, consentire una ripresa in Asia. Supportata da bassi tassi di interesse, andando principalmente a beneficio dei paesi dell’ASEAN e di Hong Kong”.

OUTLOOK 2021: per saperne di più

 

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://giovanni-lombardi.it/wp-content/uploads/2017/04/bg-slider.png);background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 200px;}